motocicletta

Trasportare la motocicletta

 

                                                                          tempo di lettura 3.20 min

Trasportare la motocicletta.

Dedicato a noi che amiamo viaggiare in motocicletta, che sogniamo di girare il mondo su due ruote!

Siamo persone normali, abbiamo una vita sociale attiva, un lavoro comune, una famiglia, una figlia da crescere e solo diciotto giorni di ferie estive.

Organizzare un viaggio in motocicletta non è mai semplice quando i giorni a tua disposizione sono limitati e il mezzo che vuoi usare è una motocicletta. In questo caso, è ancora più difficile perchè devi mettere in conto i chilometri che ti dividono dal luogo di villeggiatura, il tempo per percorrerli e la spesa, senza contare la fatica.

Se abbiamo il desiderio di visitare Capo Nord e i giorni a nostra disposizione sono quindici, fai in tempo a fare tappa e tornare indietro, ma non è questo il nostro caso, a noi piace viaggiare tranquilli.

Qualche anno fa io e David siamo andati nel Salento.

Partenza il primo Giugno da Firenze e arrivati a Uggiano La Chiesa, ospiti di una meravigliosa masseria salentina, dopo 2 giorni e mezzo di viaggio e 2 notti.

Abbiamo attraversato la Toscana, Umbria e Marche, alternando strade provinciali con autostrade.

Certo ce la siamo presa comoda ma vi posso assicurare che la Puglia è lontana e con un volo avremmo risparmiato anche diversi soldini, saremmo stati più riposati e ci saremmo goduti di più la Puglia. E la motocicletta?

A tutto ciò c’è un’alternativa e a conti fatti anche più conveniente.

Trasportare la motocicletta su nave e traghetti.

Quando dobbiamo fare brevi traversate, trasportare la moto è un gioco da ragazzi.

La motocicletta viaggia con noi, l’unica cosa che bisogna fare è acquistare un biglietto al porto specificando che si viaggia in motocicletta, assicurarsi che la moto abbia un cavalletto laterale, indispensabile per esser ancorata bene durante la traversata, e la moto viaggia con te.

Trasportare la motocicletta su nave per viaggi intercontinentali non è così semplice.

Supponiamo che tu voglia fare il giro dell’Australia in moto, (beato te).

Puoi scegliere di trasferire la motocicletta via nave, non partirete insieme, lei anticiperà il viaggio di qualche mese, e tu la raggiungerai con un comodo volo intercontinentale.

Come preparare la moto!

Per trasportare la motocicletta su nave per viaggi intercontinentali possiamo affidarci a delle agenzie apposite, ma alla sua partenza ed al suo arrivo tu dovrai essere lì per accudirla, oppure ingaggiare qualcuno che lo fa per te. E come?

La moto deve essere liberata da tutti i suoi liquidi, olio, carburante e liquidi in generale.

Devono essere smontati, che sofferenza, il manubrio e le ruote, dopo verrà riposta in una cassa e in un container, e qui soffri ancora di più, poverina tutta sola al buio magari sotto ad altri 7 container, non ci voglio pensare. 

Arrivata a destinazione, tu dovrai essere li, con un buon meccanico, per l’apertura del container, e giocare a piccoli meccanici crescono. 

E’ consigliato fare fotografie alla moto prima della partenza, non si sa mai dovesse essere danneggiata durante il trasporto.

Questa soluzione è la più economica per i trasporti intercontinentali, anche se la più lunga per la motocicletta.

Voi nel frattempo potete organizzarvi con un volo intercontinentale e raggiungere la moto al suo arrivo.

Trasporto della motocicletta in aereo.

La motocicletta può essere trasportata anche in aereoplano, il costo è nettamente superiore al trasporto in nave, la moto viene trattata al solito modo.

Anche in questo caso viene vuotata da tutti i liquidi e viene smontata del manubrio, forcella ed entrambe le ruote, poi riposta in una cassa e imbarcata sull’aereo. 

Trasporto della motocicletta in treno

Mentre mi documentavo su questo articolo ho scoperto che fino a qualche anno fa le motociclette potevano essere trasportate anche su rotaie.

Oggi non è più possibile.

Trenitalia ha sospeso il servizio, tra l’altro molto economico. Sospeso perchè non ci guadagnava abbastanza, quando bastava aumentare la tariffa e poi decideva l’utente se usufruirne o no. 

Trasportare la motocicletta su TIR

Oggi il modo più semplice ed economico per trasportare una motocicletta risulta su strada.

Esistono dei corrieri specializzati che permettono di trasferire la motocicletta sia nel territorio italiano che all’estero, senza doverla smontare e senza particolari pratiche doganali.

La motocicletta viene semplicemente trasportata con tir che abitualmente percorrono le strade dell’Europa. 

E voi avete un progetto di viaggio in motocicletta? Avete pensato al trasporto della motocicletta? Calcolato costi, vantaggi e svantaggi?

Noi stiamo lavorando ad un progetto e speriamo di poterlo realizzare l’anno che verrà. Mai dire mai!

Buon viaggio motociclisti, ci vediamo sulla strada!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *