Passo del Cerreto

Tre Passi in Toscana per combattere la canicola

In realtà sono i Passi dellAppenino Tosco-Emiliano fonte di ispirazione e refrigerio, in questi giorni dove il display del bicilindrico indica costantemente più di 35 gradi.

Il caldo è forte e si sta facendo sentire. Andare in moto può risultare una bella impresa. A mio modo di vedere ci sono le stesse difficoltà che si trovano durante l’inverno anche se diametralmente opposte.

Quando la temperatura è così alta mi torna sempre alla mente il nostro viaggio di diversi anni fa con la F800GS verso la Francia del sud, dove il computer di bordo indicava sempre 38-40 gradi e nel ritorno la pompa di raffreddamento ci abbandonò.

Proposte

La Toscana ci offre diverse soluzioni per cercare un pò si refrigerio, noi ne indichiamo tre da fare anche dalla mattina alla sera (dal nostro punto di partenza naturalmente). Se poi volete esagerare basta una notte di pernottamento e una tenda per addormentarsi contando le stelle.

In questi luoghi l’aria è frizzante, il divertimento è assicurato da strade, curve e panorami mozzafiato e da altitudini sopra i 1200 metri.

Passo Pradarena

Il Passo Pradarena si raggiunge attraversando tutta la Garfagnana seguendo Castelnuovo Garfagnana, Piazza al Serchio e poi su verso Ventasso. Quindi tecnicamente non siamo in Toscana ma a Reggio nell’Emilia.

Se avete con voi la tenda fermatevi all’Oasi Naturale Lamastrone per godere di un’esperienza dentro il bosco per la notte e per la cena il ristorante dello stesso campeggio. Non rimarrete delusi son convinto!

Grazie ai 1579 metri per la notte occorre un sacco a pelo e di giorno l’aria è freschissima. La canicola sarà un ricordo.

Passo del Cerreto

Per raggiungere il Passo del Cerreto è necessaria una superba escursione in Emilia-Romagna, oltrepassate il Passo Pradarena e svoltate poi a sinistra in direzione del Passo del Cerreto. Dopo circa un’ora tornerete in Toscana.

La temperatura ottimale dei 1261 metri vi invoglierà ad una birra nell’accogliente ristoro con panorama sulla vallata.

Fate poi la conoscenza con il burbero ma onesto proprietario del campeggio Rio Grande che si trova in direzione Cerreto Laghi pochi minuti oltre il rifugio. Monterete la tenda in luogo incantato.

Vi consiglio di provare il ristorante del campeggio e prima di puntare la ruota verso altre mete una pennichella!

Passo delle Radici

Il Passo delle Radici è facilmente raggiungibile da Castelnuovo Garfagnana in un percorso veramente divertente dove la natura è assoluta padrona. Grazie ai suoi 1529 metri guidare con giacca estiva all’interno del bosco è assolutamente piacevole.

confine toscana emilia, passo delle radici

Lungo la strada regionale a pochi chilometri dal Passo delle Radici, troverete di che rifocillarvi al Ristorante Col d’Arciana. Mangerete benissimo e in abbondanza in una terrazza con vista panoramica e se organizzate per cena prenotate anche una camera, meglio lasciar raffreddare il ferro e le membra del pilota!

Conclusioni

Le nostre esperienze tra le curve dell’Appennino Tosco-Emiliano sono meglio descritte nella sezione specifica.

Quali sono i luoghi dove è possibile fuggire dalla canicola e divertirsi con qualche curva?

Scrivi sul blog e magari ci possiamo incontrare per condividere una birra, ogni nuova esperienza sarà descritta su questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *