Mutande, lenticchie e uva

Non sono particolarmente legata alle tradizioni di San Silvestro; le mutande rosse, forse sono la cosa che più ho rispettato, perlomeno finchè stavo con i miei genitori.

Mia mamma ogni dell’anno andava al mercato del venerdì a Lamporecchio e comprava cinque paia di mutande rosse a basso costo per farcele mettere la notte dell’ultimo dell’anno, io le ho sempre odiate. Mi irritavano solo a vederrle, ma le dovevo mettere comunque come da tradizione, forse è per questo che le ho abbandonate per diversi anni, ma quest’anno ci voglio riprovare, non perchè spero mi portino fortuna, credo di essere abbastanza fortunata, ma per ringraziare di quello che ho.

Un’altra tradizione che veniva rispettata a casa mia erano le lenticchie; buone per carità, ma dopo aver mangiato crostini di carne e patè, voulevant con funghi, lasagne al forno, pollo arrosto con le patate, coniglio imporchettato, sufflè di spinaci, frutta secca datteri, spumante panettone, pandoro a mezzanotte non posso ricominciare con lenticchie e cotechino. Vabbè che sono una buona forchetta ma a tutto c’è un limite. Per di più, in Spagna, allo scoccare della mezzanotte è di buon auspicio mangiare dodici chicchi di uva quanti sono i rintocchi dell’orologio e sfido chiunque a mangiarli senza rischiare di essere strozzati.

Quindi io credo che andrò a comprare le mutande rosse di cotone senza trine e brillantini, che mi sostengano per tutto il cenone e che domani getterò nella spazzatura come da tradizione, aprirò la porta al nuovo anno e ringrazierò il 2017 e gli anni passati per avermi portata fin quì così come sono!

Sì, perchè tirando le somme il 2017 è stato un anno molto movimentato per noi, ci sono stati grandi cambiamenti. Io il 15 gennaio ho cambiato mansioni, sono sempre infermiera, ma dopo venti anni ho abbandonato la corsia per un posto più tranquillo, ma certo non meno caotico. Camilla è cresciuta, ha fatto delle scelte importanti, maturate durante il suo viaggio in Inghilterra. David è stato eletto Santo perchè continua a sopportare i nostri sbalzi di umore.

Quest’anno, oramai alle porte, ci ha permesso viaggiare a pieno ritmo. Abbiamo inaugurato l’anno con un bel viaggio verso valencia con Michele, Valentina e prole per andare a trovare Lorenzo e partecipare tutti insieme alle Fallas, bellissima esperienza che speriamo di ripetere (Vecchiano Valencia in Land-Rover). A Maggio io e David ci siamo concessi una pausa da Camilla e lei da noi e siamo scappati per Ibiza quattro giorni di relax e grandi mangiate di pesce fresco senza però farci mancare la visita delle sue splendide spiagge e luoghi di attrazione turistica.

Durante tutta la primaverea e l’estate la moto ci ha scorrazzato in giro per la nostra bella Toscana e ad agosto abbiamo fatto un bellissimo tour della Valle d’Aosta alternando moto, funicolare, neve e sole;

Ferragosto sulla neve è stato bellissimo.

Poi, iniziata la scuola ci siamo un pò calmati, ma non ci siamo dati per vinti, facendo altre escursioni in moto per festeggiare compleanni(Buon compleanno), ma anche solo per il gusto di riscaldare le ruote sull’asfalto.

Poi la grande decisione di aprire un blog per raccontare e condividere i nostri viaggi, su due ruote e non solo, e a Novembre cinque giorni tutti e tre appassionatamente a Fuerteventura, dove la Crazy Family è finalmente riuscita a fare una vacanza insieme.

Ciliegina sulla torta il 25 Dicembre 2017, pranzo di Natale con famiglia memorabile per noi perchè nessuno ha litigato.

A presto e BUON ANNO NUOVO ricordando e ringraziando per i bei momenti vissuti in quello vecchio.


Toscana in moto:

Valle d’aosta ad agosto:

Viaggio a Fuerteventura:


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...