Il weekend

Ci vuole sempre vicino un bicchiere, ci vuole sempre qualcosa da bere.

Caro Vasco sono d’accordo e ti do retta, pure troppa. Questo fine settimana parte dal venerdì sera, cena tra amici, siamo ospiti, arriviamo tardi come al solito e la mia paura è che i commensali siano già sul posto di lavoro. Bene, non è così. Ci sediamo tutti insieme e iniziamo con delle entrée mooolto sfiziose che necessitano di un qualche assaggio di prosecco che vedo sul tavolo. Molto buono, invoglia a proseguire. Le cazzate sono direttamente proporzionali ai bicchieri mai vuoti. Dopo una brevissima pausa entra l’artiglieria pesante. La cacciagione di diverso tipo e cucinata in vario modo. Soprattutto entra sua maestà Bolgheri. Del 2010. Nooo. Anzi, siii. È una meraviglia, un’esplosione di gusto in bocca, che anche le papille gustative danno un party. Di questo vino, per apprezzarlo, secondo me, ne bastano tre bicchieri. In realtà è finito troppo presto. Complimenti al Buon Uomo per la scelta. Personalmente poi, seguo sempre una regola molto importante che mi è stata tramandata da nonni bevitori (si sa, i nonni hanno sempre ragione!): non faccio mai saliscendi con la gradazione ma vado sempre in ordine crescente, vino rosso o bianco che sia. Evita, a volte, complicati mal di testa il giorno dopo. Siccome il vino sopracitato è di 14,5 gradi, oltre c’è ben poco a parte la grappa, che non bevo. Ancora chiacchiere, sorseggiando un poco d’acqua, poi i saluti e appuntamento al prossimo rendez-vous. È sempre un piacere. Sono sorridente, vigile e orientato. Bastano quindici minuti a piedi per raggiungere casa.

Siamo al sabato e vengono i ragazzi da Firenze (Mauro, Michele e la Giova). E quando vengono loro, si sa, la cantina non basta mai. Suonano il campanello nel tardo pomeriggio, intorno alle sei: l’ora dell’aperitivo! Convenevoli iniziali, è molto che non ci vediamo. Dopo un po’ di racconti, le fauci si fanno aride. Intavoliamo un prosecchino e prepariamo qualcosa da mangiare, niente di impegnativo. Ci raccontiamo cose, noi i preparativi per la settimana canarina, loro il weekend londinese per un compleanno a tema. I minuti passano velocissimi, è l’ora di andare in pizzeria. Prepariamo già i letti, vestizione veloce e chiudo la porta. Vicino al cesto del vetro lascio tre nuove bottiglie. Ci avviamo, a piedi, alla pizzeria. Tutto buono, anche i due litri di vino rosso. Purtroppo nel piccolo locale fa molto caldo, che ci impedisce di andare oltre il nuovo mezzo litro di fine pasto. L’aria è fresca e due passi fanno solo piacere. Le foto di cazzeggio sono di rito. Concludiamo la sera con il classico ponce che piace tanto a tutta la compagnia.

Domenica mattina inizia con una buona colazione, qualcuno ha avuto voglia di andare a comprare delle brioches. Belle storie! La giornata è splendida, un giro a piedi è fondamentale per far brontolare lo stomaco. Al rientro io e Dania iniziamo a preparare il pranzo (a base di pesce) molto lentamente. Tra un bicchiere e una chiacchiera serviamo via via le portate. Il vino scorre, buonissime le due bottiglie di prosecco da un litro e mezzo finite poco prima di mangiare gli spaghetti con vongole. Tra una frittura e l’altra il Mauro inizia a fare il tuareg. Dice che in casa, c’è freddo

Intanto apriamo altre bottiglie e le cazzate scendono a fiumi come il vino ed è l’ora della merenda. Siamo già pronti. Qualche altro bicchiere, una bruschetta ed è sera. Mauro è orizzontale sul letto, un riposino prima del ritorno a Firenze.

Un weekend tosto, che mette alla prova, va bene va bene così !

Naturalmente devo fare un piccolo post scriptum, una precisazione. Non siamo alcolizzati, anche se può sembrare il contrario, beviamo quando siamo in compagnia e quasi sempre non c’è tragitto di ritorno da compiere, che comunque facciamo in sicurezza. Inoltre Camilla, partecipa sempre ai nostri incontri, ma non beve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...