Carcassonne / Livorno in mototcicletta

Alpi Provenzali in motocicletta

Weekend lungo

Quattro giorni spettacolari. Weekend lungo in motocicletta con destinazione Francia, più precisamente nella regione PACA (Provenza Alpi Costa Azzurra).

Il viaggio

Partenza di venerdi pomeriggio e arrivo a Ventimiglia in serata: sono 340km difficili per noi; autostrada noiosa fino a Genova, pericolosa fino a Ventimiglia.

nelle vicinanze del tunnel di parpillon

Montiamo la tenda al campeggio Roma, cena sul mare con la luna luminosissima. Sabato inizia la gita, seguendo la ss20 per Colle Tenda e poi direzione Cuneo. Strada divertente, diversi tunnel. Da Borgo San Dalmazio abbiamo proseguito per il Colle della Maddalena, o Col de Larche, visto che da questo momento siamo in Francia. La strada ci porta in un paesino, La Condamine, dove c’è un campeggio bellissimo immerso tra le montagne. Montiamo  la tenda e partiamo per S.te Anne, per andare ad affrontare il Tunnel du Parpillon. Dopo diversa strada abbastanza dura, decidiamo di tornare  indietro. Pazienza. Ci siamo divertiti ugualmente. E’ comunque un arrivederci. Visitiamo Barcelonette: centro molto carino e soprattutto, con distributore.

Alta quota

Il giorno dopo, domenica, partecipiamo al luna park per motocicletta: Col de Vars (2100metri circa). Fantastico! Panorama mozzafiato, montagne imponenti, cielo azzurrissimo e sole che mitiga in parte i circa 12 gradi. Caffè, scambio info con dei ragazzi per la strada da fare e partiamo per Col d’Izoard (2360metri circa). Qui è allucinante, sembra un paesaggio vulcanico. Mi manca il fiato per l’emozione di ciò che mi circonda e per l’aria molto frizzante. Ritorniamo in tenda in tarda sera. Abbiamo passato tantissime ore in motocicletta, dalle 10 della mattina, ma sembra che non ne abbiamo mai abbastanza.

non siamo soli al col de la bonette

Lunedi mattina partenza con destinazione Col de la Bonette, ( 2800metri circa). Non riesco a descrivere il paesaggio che ci circonda, ma guidare tra quelle curve con la moto a pieno carico e con uno strapiombo niente male è veramente stupefacente. Siamo in cima. Maestoso. La temperatura si assesta a 6gradi, ma non abbiamo freddo.

Ritorno a casa

Dopo le foto scendiamo verso Nizza, circa 130km. La strada è bella e divertente. Panorama rilassante e paesi che non sembrano veri per il loro ordine e tranquillità e colori. Siamo a Nizza e proseguiamo au bord de la mer  fino a Ventimiglia. Non è nuova per noi la Costa Azzurra, la rappresentazione della ricchezza è tangibile, palazzi enormi, ville imponenti. Percorrere questo tratto di costa in motocicletta però, può essere noioso: traffico sempre molto intenso, spesso si procede a singhiozzo per i numerosi semafori e d’estate, la temperatura ha il suo peso.

Rieccoci imboccare l’autostrada a Ventimiglia. Davanti a noi tre ore e mezzo di noia. Quindi faticose. Anche la motocicletta sembra comunicarmelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *