Cerbaiola, il borgo sospeso nel tempo

Incuriositi dalle letture sulla Toscana e in particolare sul borgo di Cerbaiola e soprattutto dalle curve per raggiungerlo, cambiamo programma strada facendo e ci imbattiamo in una fortezza.

Ci troviamo davanti alla porta di ferro di Rocca Sillana a riprender fiato. Il ferro lasciato venti minuti prima e l’ultimo tratto a piedi nel bosco ci ha provocato un certo affanno. L’orario affisso ci informa che la prima visita guidata alla imponente fortificazione ci sarà alle 15, occorre attendere perciò poco più di un’ora e mezzo.

Appena la respirazione si fa più regolare, con un poco di rammarico decidiamo di ripartire. Le condizioni climatiche molto variabili ci permettono di continuare perciò casco ben allacciato e prima inserita…

Cerbaiola

Dalla fortezza scendiamo a Montecastelli Pisano, circa 15 minuti e svoltiamo decisamente a sinistra nei pressi di un bellissimo B&B in vendita, seguendo le indicazioni per Cerbaiola.

Abbandoniamo subito l’asfalto per entrare dentro un bosco. Un percorso neanche a dirlo spettacolare impegnativo quanto basta con sospensioni in modalità off road soft.

Nello specifico stiamo attraversando la valle intorno al Torrente Pavone, torrente che però non riusciamo mai a scorgere.

Proseguiamo in tutta tranquillità e lentezza osservando lo scenario intorno a noi. Ci fermiamo in prossimità di un bivio dove un autoctono non troppo felice di vederci ci indica gli scenari percorribili. Ringraziamo e decidiamo di fermarci un attimo. Spengo il motore difronte ad un incerto recinto di legno con delle mucche all’interno.

Il paesaggio rurale è fantastico, Cerbaiola è un piccolo villaggio della metà del 1700 si trova a circa 500 metri d’altezza e che sembra sospeso nel tempo caratterizzato da un gruppo di case in parte ristrutturate in parte completamente diroccate circondate da un piccolo sentiero che forma un anello.
Dopo qualche foto spostiamo il ferro su di uno slargo con vista su tutta la valle: il panorama è stupefacente, un’onda verde con le sue sfumature divisa in quadrati irregolari con il silenzio a fare da cornice.

E’ veramente appagante restare ad osservare uno spettacolo simile. Ogni parola sarebbe inutile. E’ ancora più soddisfacente mentre consumiamo la nostra piccola merenda portata da casa, prima di tornare in sella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Cerbaiola, il borgo sospeso nel tempo”