Valencia, palazzo della scienza di notte.

Valencia, la città per tutte le stagioni

Valencia è un’esperienza che non può mancare tra i vostri itinerari: perfetta se amate i musei,  il mare e le enormi spiagge, i parchi. Inoltre Valencia possiede un centro cittadino a misura d’uomo perfetto per passeggiate in assoluta serenità. Infine, ciò che non guasta è che si trova a due ore di volo da Pisa.

Valencia gode di numerose feste, tra queste le Fallas, da non perdere assolutamente. La descrizione di questo evento merita un capitolo a parte.

Ottime sensazioni

Valencia trasmette subito la sensazione di una città dove si vive bene. Saranno le sue origini, fondata infatti da legionari romani in pensione che di certo volevano godere a pieno di un clima  favorevole, sfruttando le rive del fiume Turia.

La cucina è buonissima e variegata, tra pesce, verdure e carne di diverse specialità. Inoltre, non dimentichiamo che Valencia è la patria della paella (riso, verdure e carni bianche). Pare che la sua ricetta originaria sia conservata nella Cattedrale cittadina.

Per il centro di Valencia 

Il centro è delimitato dai Jardines de Turia, da Calle Guilleme CastroCalle Xativa e da Calle Colon, a formare quasi un cerchio. Quando la stanchezza inizia a farsi sentire, nessun problema, i collegamenti con la metropolitana sono quasi ovunque.

Arena di Valencia

I luoghi simbolo della città, guardando all’interno di questo tondo sono sicuramente Plaza del Ayuntamento, Plaza de la Reina, Plaza de Virgen e Plaza de Toros caratterizzata dalla monumentale arena, molto simile al Colosseo,  dove è possibile assistere agli spettacoli della corrida.

Se sono in programma delle esibizioni, vengono esposte delle bandiere del comune di Valencia e della Comunità Valenciana, sulla sommità della struttura.

Mercato centrale di Valencia

Nella visita al centro di Valencia non può mancare il Mercado Central, uno spettacolare edificio degli Anni 30 dove all’interno v’è un’esaltazione dei sensi, un luogo ricco di sapori, profumi e colori dove è possibile comprare qualcosa per una merenda oppure  acquistare dei prodotti tipici da preparare a casa.

Proprio difronte al mercato, un altro splendido edificio (Patrimonio dell’Umanità) del XV secolo in stile gotico, la Lonja un tempo destinata alla contrattazione delle merci, ora dedicata a manifestazioni espositive culturali. Di sicuro fascino l’entrata, con la imponente sala caratterizzata da un incredibile colonnato.

Giardini del Turia 

Naturalmente i Jardines del Turia sono un’attrazione unica, per la loro storia e per la loro grandezza. A causa delle numerose esondazioni, l’ultima delle quali nel 1957 conosciuta come la Gran riada de Valencia,  il corso del fiume Turia venne deviato per rilanciare la crescita della città.

Ora è un percorso di poco meno di dieci chilometri, dove sono presenti campi di calcio, percorsi ciclabili e da jogging, prati, chioschi per un caffè in totale relax, e l’area gioco Gulliver: dove i bambini si arrampicano su una enorme statua (di Gulliver, appunto) adagiata per terra.

particolare del Gulliver

Un altro affascinante ed enorme giardino che di sicuro merita una visita se soprattutto siete con bambini, è senz’altro il Bioparco, collegato benissimo sia con bus che con metropolitana. Noi ricordiamo l’originale e divertente pranzo con le giraffe.

Città delle Arti e della scienza

Nell’area occupata un tempo dal Rio Turia, verso est del centro città,  si trova il Palau de la Musica, inaugurato nel 1987 e ingrandito nel 2003, contiene sale per audizioni musicali, congressi, mostre e spettacoli. Un edificio bellissimo ornato da una grande fontana.

Museo della scienza

Poco più avanti troviamo la Ciudad de las Artes y las Ciencias. Quasi una città nella città, di forte impatto considerando il contrasto architettonico dei palazzi storici circostanti con la linea decisamente moderna delle costruzioni dell’architetto Santiago Calatrava.

Il complesso comprende l’Hemisferic, dove è presente un planetario e un cinema ultra moderno; il Museo de las ciencias, interessante e interattiva; Palau de les Artes, che ospita spettacoli teatrali e balletti. Colpisce la sua forma incredibile e il gioco metallo-vetro rende la struttura veramente unica; l’Oceanografic è un paradiso acquatico, in cui è impossibile non restare a bocca aperta, soprattutto quando squali razze e altre specie marine ci circondano, percorrendo il tunnel sottomarino; l’Umbracle è un giardino al coperto con diverse specie di piante che si trova sopra il parcheggio a due piani della città; l’Agora è una enorme piazza al coperto dalla struttura particolare (naturalmente!), che ospita eventi tra i quali il torneo ATP di tennis della Comunidad Valenciana.

Il mare

costa valenciana

Non potete lasciare Valencia senza aver mangiato prodotti tipici nei numerosi locali che costeggiano la lunghissima lingua di sabbia. Veramente piacevole la passeggiata sul lungo mare su  un pavimento lunghissimo esclusivamente pedonale.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *